I valori aggiunti per vendere casa

I valori aggiunti per vendere casa

In un periodo in cui il mercato immobiliare si definisce 'fermo', nonostante ultimamente si stiano cominciando ad intravedere dei piccoli sostanziali segni di ripresa, riuscire a vendere casa risulta un'impresa di non poco conto. Gli acquirenti esperti sanno come orientarsi per cogliere le migliori offerte sul mercato, dunque vale la pena di impegnarsi per rendere il più 'appetibile' possibile la propria casa se si ha intenzione di metterla in vendita. Aumentare il valore aggiunto dell'immobile non è così difficile se si seguono alcuni accorgimenti. Vediamo quali.

1. Interventi di ristrutturazione

Gli interior designer sanno che il segreto per vendere più velocemente e in modo più redditizio la propria abitazione è la messa in ordine degli spazi. Non è necessario compiere importanti interventi strutturali di demolizione o di ricostruzione degli ambienti, spesso è sufficiente seguire semplici progetti di ridistribuzione delle aree principali, in modo da rendere più chiara la destinazione di ogni spazio. Ad esempio, può essere utile spostare un divano dal salotto per posizionarlo in una zona in cui risulti meno d'ingombro, liberare eventuali passaggi, come il corridoio, oppure evidenziare i punti più interessanti facendo un uso intelligente del colore. Ritinteggiare le pareti per creare un'atmosfera di complessivo ordine e pulizia può essere un buon modo per ampliare lo sguardo del potenziale acquirente. Dare alle pareti una mano di vernice fresca dona immediatamente un senso di maggiore freschezza alla casa e la fa sembrare più grande. Inoltre, la scelta di colori neutri consente ai visitatori di immaginare più facilmente come potrebbero adattare le camere alle loro esigenze. Per creare una buona prima impressione si può dare una nuova mano di vernice anche alla porta d'ingresso. Anche le pavimentazioni possono essere ritoccate senza stravolgere l'assetto generale della casa: basta utilizzare sistemi di copertura preassemblati che possono essere attaccati al pavimento preesistente con un semplice fai da te. Un ultimo suggerimento circa la disposizione degli arredi per la presentazione della casa all'acquirente riguarda la necessità di sgomberarsi di tutti gli oggetti accumulati nei diversi angoli. Le persone che cercano la casa in cui andare a vivere hanno bisogno di essere messi nella condizione di prevedere come la proprietà potrebbe essere arredata se ci andassero ad abitare. Può essere importante, quindi, curare l'arredo in modo da mostrare il meglio dell'abitazione ed eseguire tutte le riparazioni necessarie. Buchi nei muri, maniglie rotte, mattonelle scheggiate, lampadine fulminate o tappeti logori è bene che spariscano prima di mettere un annuncio di vendita. La pulizia generale rende il luogo può arioso, accogliente ed invitante. Si può anche valutare di aggiungere degli specchi a parete nelle stanze più piccole in modo da ampliarne la visuale e giocare con l'illuminazione per creare ambienti caldi ed attraenti. Anche per quanto riguarda gli spazi esterni, si suggerisce di tagliare i cespugli, rasare l'erba del giardino e pulire il patio prima di ospitare visitatori. Le case con giardino costituiscono una grande attrattiva, ma se questo non appare curato può far sorgere dei dubbi su quanto possa essere faticosa la sua manutenzione.

2. L'annuncio di vendita

Un altro fattore molto importante per aumentare il valore dell'immobile è la composizione dell'annuncio di vendita e i mezzi utilizzati per diffonderlo. Oramai è noto che la maggior parte dei potenziali acquirenti si rivolge ad internet per la ricerca della loro casa ideale. Se l'annuncio online non è sufficientemente accattivante verrà scartato senza che il compratore vada a vedere la casa di persona. E nel settore immobiliare, essere convincente significa offrire immagini di alta qualità, dettagliate e conformi alla realtà. Uno studio dimostra che gli annunci che hanno più di 6 immagini hanno il doppio delle probabilità di essere visti dagli acquirenti. Inoltre, fotografie di migliore qualità risultano più attraenti rispetto a foto di bassa qualità. Il miglior modo per fare delle belle fotografare degli ambienti della casa è quello di valorizzare gli spazi e mostrare le zone in modo completo. Il momento migliore per fare le riprese è durante il giorno, quando la casa è illuminata dal sole in maniera naturale ed è possibile evidenziare la direzione della luce attraverso le diverse aperture. Inoltre, bisogna assicurarsi che tutto sia in ordine e pulito prima della composizione del book fotografico. Dal punto di vista della descrizione, invece, è importante elencare nei dettagli tutti gli elementi principali relativi alla posizione geografica: se si tratta di un'abitazione singola o di un appartamento in condominio, le caratteristiche del quartiere in cui si trova, evidenziando se la zona è ben servita da scuole, supermercati, banche, stazioni di metropolitana o dei treni, se nei dintorni ci sono spazi verdi o aree attrezzate e così via. Per quanto riguarda la descrizione degli ambienti interni, è importante cercare di essere onesti nel dettagliare la reale dimensione delle singole stanze, speificare se è presente o meno l'ascensore o un giardino condominiale nel caso di un appartamento oppure se è incluso un appezzamento di terreno per le case singole. Per ciascuna camera si può fornire una descrizione dell'utilizzo attuale, fermo restando che ciò che conta è il numero complessivo dei locali e le loro misure. Infine, non bisogna dimenticare di includere la presenza eventuale di rimessa, cantina o soffitta. Molto spesso, soprattutto in zone centrali della città, il garage rappresenta un valore aggiunto molto importante in fase di vendita. Insieme alle fotografie dell'abitazione può essere utile allegare anche una planimetria ed il link all'indirizzo su Google Map.

3. Decidere il prezzo di vendita

Uno tra gli elementi che saltano subito all'occhio in un annuncio di vendita è ovviamente il prezzo. Ma come stabilire quale sia la cifra più giusta per la propria casa tenendo da parte il valore affettivo che vi lega ad essa? Talvolta può essere utile richiedere una consulenza ad una o più agenzie di intermediazione immobiliare prima di stabilire la cifra. A seconda delle condizioni dell'immobile, della zona in cui è ubicato e delle tendenze del mercato, gli agenti sono in grado di stabilire il valore commerciale della proprietà. Se non ci si affida ad un'agenzia, si può recuperare qualche informazione relativa alle quotazioni immobiliari nella banca dati del sito dell'Agenzia delle Entrate, dove sono riportati i diversi valori commerciali di un immobile a seconda della tipologia, dello stato di conservazione e del comune di riferimento. Il prezzo al metro quadrato dipende altresì dalle condizioni generali del mercato: si tratta di un periodo sicuramente tra i peggiori per la vendita di immobili, ma questo non deve scoraggiare il venditore. Molte volte, la richiesta di soluzioni particolareggiate può portare il potenziale acquirente a lasciarsi attrarre da un certo tipo di abitazione o da una determinata zona geografica.

Un ultimo suggerimento: quando si vuole vendere casa è fondamentale riuscire a mettersi nei panni del compratore, rendendo l'annuncio chiaro e creando le condizioni affinchè l'impatto con l'immobile sia positivo fin da subito, sia attraverso fotografie realistiche presenti nell'annuncio che durante la prima visita del potenziale acquirente.